HOME | CHI SIAMO | I TERRITORI | LEADER | CONTATTI | TAVOLIEREDELLEPUGLIE.IT
Versione Italiana English Version

20/06/2016
Verbale Assemblea dei Soci del 20/06/2016
29/04/2016
Segnalazione Premio Nazionale Monna Oliva 2016
14/04/2016
Incontro informativo PSR Puglia 2014-2020 - CARAPELLE
10/03/2016
SPOSTAMENTO SEDE SEMINARIO ETICHETTATURA ALIMENTI - 11 MARZO 2016

23/05/2016
Determina ADG PSR 2007/2013 n. 110 del 23.05.2016
23/05/2016
Determina ADG PSR 2007/2013 n. 111 del 23.05.2016
09/04/2016
ISMEA - AGEVOLAZIONI PER L INSEDIAMENTO DI GIOVANI IN AGRICOLTURA
30/03/2016
BANDO DI SELEZIONE PER L'ASSEGNAZIONE DEL MARCHIO DI QUALITA' OSPITALITA' ...

18/03/2016
Materiale studio seminario etichettatura alimenti - 11 marzo 2016
29/02/2016
SINTESI PIANO DI SVILUPPO RURALE PUGLIA 2014 - 2020
13/11/2015
in allegato det. 416 Regione Puglia
22/10/2015
in allegato dag 323 del 05/10/2015
Carapelle
img
Dista da Foggia: Km. 18
Abitanti:5900
Cap: 71041
Supeficie: Kmq 25
Altitudine: 62 m.s.l.m.
Approfondimenti su TavolieredellePuglie.it
img
CarapelleLa storia
Il comune di Carapelle è senz’altro il più giovane di questo comprensorio: sorse infatti nel 1774, epoca di istituzione dei cinque Reali Siti, prendendo il nome dal fiume che scorre nelle vicinanze. Era una colonia agricola costituita da 56 famiglie – prevalentemente irpine, abruzzesi e lucane – che costruirono le loro case vicino a un pozzo forse di epoca gesuitica. Tornata al Regio Fisco nel 1806, nel 1808 diveniva frazione del comune di Orta. È comune autonomo dal 1958.

I monumenti
A 4 km dall’abitato, al limite del bosco dell’Incoronata – prediletto per le attività venatorie da Federico II, che lo arricchì di querce e olmi, e dove da ultimo cacciò Carlo di Borbone – va segnalato il Santuario dell’Incoronata, dove si venera una Madonna nera lignea del XIII secolo. Il sito – sorto dopo una prodigiosa apparizione della Madonna – è documentato sin dal 1066.

GRANO DEI MORTI
Ingredienti per 4 persone
500 g di grano duro, una melagrana matura di media grandezza, 150 g di noci sgusciate, 150 g di cioccolato fondente, 100 g di cedro candito, una bacchetta di cannella tritata, zucchero, vincotto.
Preparazione
Bollire il grano per circa un'ora, dopo averlo tenuto a bagno in acqua per due giorni. Lasciare raffreddare, aggiungere gli altri ingredienti fatti a pezzetti e, al momento di servire, condire col vincotto.


PIZZA DI RICOTTA
Ingredienti per 4 persone
Un rotolo di pasta frolla, 500 g di ricotta, 250 g di zucchero, due bustine di vanillina, tre tuorli d'uovo, 100 g di frutta candita, un bicchierino di limoncello o Strega, la buccia grattugiata di un'arancia.
Preparazione
Lavorare la ricotta con lo zucchero, fino ad avere una crema senza grumi. Incorporare uno alla volta: i tuorli d'uovo, la buccia d'arancia, la vanillina, la frutta candita tagliata a dadini e il liquore. Con la pasta frolla foderare uno stampo per dolci di 22-24 cm e versarvi la ricotta; coprire con altra pasta frolla, e su questa ripiegare l'orlo della sfoglia inferiore. Bucherellare e infornare a 180░ per circa un'ora. Spolverare con zucchero a velo vanigliato.
 
Feste tradizionali

Particolarmente significativa, l’ultimo venerdì di aprile, la “Cavalcata degli angeli”: sfilata di carri allegorici – anche provenienti da altre località – in onore della Madonna Incoronata, rappresentanti i momenti più significativi della vita della Madre di Dio. Per tutto il mese di maggio Carapelle è meta di pellegrinaggi al santuario dell’Incoronata. A luglio la sagra dei cingule de granarse c’a recotta toste; la prima domenica di ottobre, infine, festa patronale in onore di Maria SS. del Rosario.

I prodotti tipici
Anche il territorio di Carapelle, con i suoi 2300 ettari, è adibito prevalentemente a ortaggi (barbabietole da zucchero, spinaci, cavoletti di Bruxelles), vigneto e cereali, meno all’olivo. Piatti tipici sono le tagliatelle caserecce con puré di fave, panecutte e ruche (pane raffermo cotto con patate, cime di rape o ruchetta e condito conaglio soffritto) le orecchiette e broccoletti, spaghetti e marasciule (alliaria), patate e baccalà (al forno con pomodorini, cipolla, pepe e olio), pizze fritte (panzerottini vuoti o ripieni di mozzarella e pomodoro). Dolci tipici sono le scartellate (sfoglie di pasta arrotolate a chiocciola, fritte e condite con vincotto d’uva o di fichi).

1998-2017 © Piana del Tavoliere
P.IVA 02354840718
Politica della Privacy | Crediti
HOME | CHI SIAMO | I TERRITORI | LEADER | CONTATTI | TAVOLIEREDELLEPUGLIE.IT

CSS Valido! Validated by HTML Validator (based on Tidy)