HOME | CHI SIAMO | I TERRITORI | LEADER | CONTATTI | TAVOLIEREDELLEPUGLIE.IT
Versione Italiana English Version

20/06/2016
Verbale Assemblea dei Soci del 20/06/2016
29/04/2016
Segnalazione Premio Nazionale Monna Oliva 2016
14/04/2016
Incontro informativo PSR Puglia 2014-2020 - CARAPELLE
10/03/2016
SPOSTAMENTO SEDE SEMINARIO ETICHETTATURA ALIMENTI - 11 MARZO 2016

23/05/2016
Determina ADG PSR 2007/2013 n. 110 del 23.05.2016
23/05/2016
Determina ADG PSR 2007/2013 n. 111 del 23.05.2016
09/04/2016
ISMEA - AGEVOLAZIONI PER L INSEDIAMENTO DI GIOVANI IN AGRICOLTURA
30/03/2016
BANDO DI SELEZIONE PER L'ASSEGNAZIONE DEL MARCHIO DI QUALITA' OSPITALITA' ...

18/03/2016
Materiale studio seminario etichettatura alimenti - 11 marzo 2016
29/02/2016
SINTESI PIANO DI SVILUPPO RURALE PUGLIA 2014 - 2020
13/11/2015
in allegato det. 416 Regione Puglia
22/10/2015
in allegato dag 323 del 05/10/2015
News
img 26/03/2014
Avviso Pubblico N.I.D.I. - Nuove iniziative d'impresa
Il GAL Piana del Tavoliere informa che è stato pubblicato da Puglia Sviluppo S.p.A. l'Avviso per la presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti per le "Nuove Iniziative d'Impresa".¬†
Beneficiari sono i soggetti che intendano avviare una nuova impresa o imprese costituite da meno di sei mesi ed inattive, partecipate per almeno la metà di capitale e numerica dai seguenti soggetti svantaggiati:
a. giovani con età tra 18 anni e 35 anni;
b. donne di età superiore a 18 anni;
c. soggetti che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi;
d. persone in procinto di perdere un posto di lavoro riconducibili alle seguenti fattispecie:
d.1. i dipendenti di imprese poste in liquidazione o soggette a procedura concorsuale;
d.2. i dipendenti di imprese posti in mobilità;
d.3. i dipendenti di imprese posti in Cassa Integrazione Guadagni o beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga gestiti dalla Regione Puglia;
e. i titolari di partita IVA in regime di mono-committenza non iscritti al registro delle imprese che, nei 12 mesi¬†antecedenti la presentazione della domanda telematica preliminare, abbiano emesso fatture per un imponibile¬†inferiore a 30.000 Euro verso non più di due differenti committenti.¬†
E' ammesso il passaggio generazionale per parenti ed affini entro il 2¬į grado in linea discendente di un imprenditore, purchè sia rilevata l'intera azienda esistente.
I settori ammessi sono:
a. attività manifatturiere;
b. costruzioni ed edilizia;
c. riparazione di autoveicoli e motocicli;
d. attività di affittacamere e bed & breakfast imprenditoriale1;
e. ristorazione con cucina (sono escluse le attività di ristorazione senza cucina quali bar, pub, birrerie,
pasticcerie, gelaterie, caffetterie, ristorazione mobile, ecc.);
f. servizi di informazione e comunicazione;
g. attività professionali, scientifiche e tecniche;
h. agenzie di viaggio;
i. servizi di supporto alle imprese;
j. istruzione;
k. sanità;
l. assistenza sociale non residenziale, limitatamente ai servizi indicati dal Regolamento Regionale n. 4/2007 e ss.mm.ii.;
m. attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (sono escluse le attività delle lotterie, scommesse e case da gioco);
n. attività di servizi per la persona.
La disponibilità finanziaria per questo strumento è di 54 milioni di euro.
INTENSIA' DI AIUTO
1. Per programmi di investimento di importo complessivo fino a ‚ā¨ 50.000,00, l´intensità di aiuto è pari al 100% degli¬†investimenti ammissibili.
Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra ‚ā¨ 50.000,01 e 100.000,00 l´intensità di aiuto¬†è pari al 90% degli investimenti ammissibili.
Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra ‚ā¨ 100.000,01 e 150.000,00 l´intensità di¬†aiuto è pari all´80% degli investimenti ammissibili.
2. Le agevolazioni in conto impianti sugli investimenti non possono superare l´importo massimo di ‚ā¨120.000,00;
a. un contributo a fondo perduto pari al 50% degli totale degli investimenti agevolati;
b. un prestito rimborsabile pari al 50% degli totale degli investimenti agevolati.
All´indirizzo internet www.nidi.regione.puglia.it è possibile verificare l´entità e la composizione dell´agevolazione, indicando l´importo dell´investimento previsto.¬†
3. E´ concedibile un contributo in conto esercizio a fondo perduto, non superiore ad ‚ā¨ 5.000,00, in misura pari al 100% delle spese di gestione ammissibili sostenute entro sei mesi dalla prima erogazione.
Iter procedurale consta di quattro fasi:
1) presentazione on line dell'idea imprenditoriale
2) colloquio di tutoraggio e valutazione di merito
3) per i soggetti valutati positivamente al colloquio presentazione della documentazione probatoria compresi i preventivi in originale, creazione di impresa (qua ora non già costituita) e disponibilità dell'immobile
4) stipula del contratto di finanziamento per le imprese ammesse al beneficio.
Il Bando è a sportello fino ad esaurimento dei fondi disponibili.
Maggiori informazioni possono essere scaricate dal portale www.pianatavoliere.it o da www.sistema.puglia.it/nidi.
«Il GAL Piana del Tavoliere, in quanto agenzia di sviluppo locale orientata alla crescita del territorio, intende credere e divulgare tali iniziative» afferma il Presidente del GAL «poiché rappresentano una valida soluzione ed opportunità per combattere la disoccupazione con valide iniziative imprenditoriali».
GAL Piana del Tavoliere

torna all'archivio news
1998-2020 © Piana del Tavoliere
P.IVA 02354840718
Politica della Privacy | Crediti
HOME | CHI SIAMO | I TERRITORI | LEADER | CONTATTI | TAVOLIEREDELLEPUGLIE.IT

CSS Valido! Validated by HTML Validator (based on Tidy)